5 MISURE ESSENZIALI PER RENDERE SICURO IL LOCALE PER LA RICARICA DELLA BATTERIA

batterychanging_blogLa tendenza a usare carrelli elevatori elettrici apporta molti vantaggi nel magazzino. L’ambiente diventa più pulito e il rumore viene notevolmente ridotto. Inoltre, in molte nazioni europee non è più permesso guidare carrelli elevatori diesel in ambienti chiusi.

Ma i carrelli elevatori elettrici usano batterie di trazione. E naturalmente queste devono essere ricaricate periodicamente. Per garantire che il turno si svolga senza troppe distrazioni, molte aziende predispongono un locale per le ricariche delle batterie in modo da garantire che queste vengano caricate adeguatamente e siano pronte al funzionamento per ridurre i tempi inattivi. I gestori del magazzino devono conoscere la normativa del loro paese a tale riguardo.

Ma innanzitutto, quali sono alcuni dei potenziali rischi di questi locali destinati alla gestione delle batterie?

  • Caricando le batterie è possibile che si sviluppino dei gas.
  • Se l’attrezzatura di ricarica viene collegata con cavi di estensione scorretti si può verificare del surriscaldamento.
  • Cavi di collegamento danneggiati possono causare corto-circuiti
  • Dispositivi di carica posizionati vicino alle porte elevabili creano un maggiore rischio di danni da collisione
  • In alcuni casi le stazioni di ricarica vengono collocate vicino a scaffalature di stoccaggio che possono contenere merci potenzialmente infiammabili.
  • Ci sono potenziali rischi di esplosioni e incendi.

stazione di ricarica delle batterie di trazione dei carrelli elevatoriE questi riportati sono soltanto alcuni esempi. Ecco perché è necessario prendere tutte le precauzioni possibili per ridurre al minimo gli eventuali rischi.

Oggi vi descriviamo cinque misure essenziali che permettono di migliorare ulteriormente la sicurezza del locale per la gestione della batteria. In tutti i casi, fatevi sempre consigliare da un professionista sulle migliori procedure da adottare.

  1. Accertatevi che il vostro staff lavori usando protezioni personali. Queste comprendono schermature facciali e occhiali protettivi approvati, guanti resistenti agli acidi, calzature anti-scivolo e resistenti agli acidi con rinforzo protettivo sulla punta del piede, estintori sufficienti e una quantità adeguata di neutralizzatore.
  2. Il primo punto riguardava la prevenzione. Nel caso possa succedere qualcosa esistono molti elementi indispensabili come l’occorrente per docce e lavaggi oculari.
  3. Controllate l’aria. Il processo di ricarica della batteria produce dei gas che possono risultare nocivi per il personale, quindi è necessario che installiate un buon impianto di scarico. Ed è ancora meglio se prima incaricate un igienista industriale certificato per fargli analizzare la situazione.
  4. Permettete l’ingresso a questi locali soltanto a persone che abbiano ricevuto una formazione adeguata. Il personale addetto al cambio delle batterie deve ricevere una preparazione iniziale e periodica documentata in modo formale. Questa può comprendere le responsabilità dell’operatore/addetto alla ricarica, le procedure necessarie, i requisiti di ispezione, la cura e stoccaggio dei materiali di protezione e le procedure di lavoro sicure.
  5. Controlli, controlli e ancora controlli. Fate eseguire, preferibilmente a degli specialisti, delle ispezioni regolari. Gli alloggiamenti delle batterie, ad esempio, dovrebbero essere ispezionati spesso per verificare che non presentino danni e corrosione, e per controllare la qualità delle saldature, dei fissaggi, e il corretto funzionamento dei rulli. Anche i dispositivi di ricarica richiedono una ispezione periodica.

MOVIMENTIAMO IL TUO MONDO!!!

 

Banner scelta carrello elevatore