INVESTI SU DI TE! DIVENTA TECNICO PROFESSIONISTA

 

diventa un tecnico professionista nella riparazione di carrelli elevatoriInizio del corso “TRAINING TECNICO” il 12-13-14, 19-20-21,
conclusione il 26-27-28 Novembre 2015

Il corso è strutturato in 9 giornate durante le quali il futuro Tecnico apprenderà tutte le più importanti nozioni di manutenzione efficace e tecnica.

Il corso TRAINING per TECNICI propone un percorso di crescita professionale grazie a strumenti e competenze teoriche e a laboratori pratici e prevede:

  • Piano Individuale di Teoria tecnica
  • Seminari e Laboratori formativi
  • Materiale Didattico e esercitazioni

Questo corso fa per te: sia che tu sia già un professionista della meccanica o un manutentore, sia che tu abbia soltanto delle conoscenze da autodidatta che vuoi “capitalizzare” ideale.

Verranno trattati i pilastri della formazione e ci sarà spazio per le esperienze e gli interventi di tutti, perché la formazione si fa anche vivendola.

Partendo da Semplici controlli

In alcune nazioni è prescritto dalla legge (in Italia Accordo Stato e Regioni del 22-02-2012)Controlli ma nella quotidianità si tende a trascurarlo: il controllo quotidiano del nostro carrello elevatore o della nostra macchina da magazzino. Eppure sarebbe veramente sensato e vantaggioso per l’attività controllare almeno periodicamente che l’equipaggiamento per la movimentazione dei materiali sia in buone condizioni. Questa verifica serve a vari scopi. Innanzitutto, un controllo quotidiano, prima dell’inizio del turno, aiuta ad evitare sia imprevisti che spese alte per la manutenzione a lungo termine. Inoltre, effettuare controlli giornalieri evita inutili discussioni su chi può avere causato un eventuale danno ad una macchina.

Una buona lista di verifica per l’ispezione quotidiana può contenere molte voci che possono andare dai controlli della macchina ai livelli dell’olio idraulico. Troppe per parlarne in un solo blog, quindi ci limiteremo ad elencare tre elementi molto importanti.

1. Funzionamento

Per potere utilizzare bene un carrello elevatore o una macchina da magazzino è necessario che tutti i comandi e pulsanti funzionino bene. Può sembrare logico. E lo è, tanto quanto ispezionarli prima di iniziare a lavorare. Inoltre, il montante ha lo sbraccio che dovrebbe avere? Il clacson suona con un volume adeguato? L’arresto di emergenza funziona? Le luci di lavoro illuminano come dovrebbero? E così via.

2. Perdite

I carrelli elevatori hanno varie caratteristiche che potrebbero causare perdite, come ad esempio i freni e il circuito idraulico. Le perdite possono causare situazioni pericolose o addirittura fatali. Questo è un motivo sufficiente per controllare tutti i giorni che tutte le connessioni e tubazioni non siano soggette a perdite. Controllate i freni spingendo con forza e a lungo il pedale. Accertatevi che non vi siano perdite della batteria; e quando trovate dei guasti è il caso che riferiate la situazione alla direzione.

3. Danni

Lavorare con un carrello danneggiato può essere pericoloso, non importa quanto piccolo possa essere il danno. Controllate che il carrello non presenti i seguenti problemi. Assicuratevi che non vi siano oggetti acuminati vicini alle ruote e verificate che le tubazioni non abbiano squarci. Anche le forche richiedono un’attenzione particolare. Un uso estensivo può causare tagli sulla loro parte posteriore. Controllate che, oltre a non avere squarci, le forche non presentino segni di usura. Quando lo spessore delle forche si riduce di più di un 10%, è corretto dire che sono diventate inaffidabili.

I controlli tempestivi sono anche un modo intelligente per evitare che i conduttori si accusino a vicenda quando un guasto viene rilevato. Perché naturalmente in questi casi nessuno sembra ricordare chi ha guidato il carrello danneggiato per ultimo.

Se desiderate ulteriori informazioni in merito, CLICCA QUI

Banner scelta carrello elevatore