Sostanze estinguenti D.M. 24 gennaio 2011 n°20
Con il D.M. 24 gennaio 2011 n°20, pubblicato in G.U: n°60 del 14/03/2011 si prevede che sia presente un determinato quantitativo di sostanza neutralizzante e assorbente negli impianti destinati allo stoccaggio, ricarica, manutenzione, deposito e sostituzione degli accumulatori al piombo(vale anche per le batterie al gel).
Questa tipologia di sostanza deve essere certificata e testata da enti specializzati al fine di garantire la sicurezza e la protezione dei luoghi di lavoro dalla possibile fuoriuscita di soluzione acida dalle batterie; la stessa, deve essere garantita dal fabbricante il quale fornisce le istruzioni d’uso e segnala una data di scadenza, presente in modo evidente su tutti i contenitori.

Sostanze estinguenti D.M. 24 gennaio 2011 n°20 per l'acido dei carrelli elevatori
Sversamento di acido

A seconda della tipologia di batteria(stazionarie o di trazione) e al sito interessato (stazione di ricarica, aree pubbliche), varia il quantitativo di materiale neutralizzante da conservare: considerando che il tutto viene descritto rigorosamente all’interno del Decreto Ministeriale esposto antecedentemente, cercheremo di sintetizzare qui sotto le varie situazioni che si possono trovare.
Per quanto riguarda le batterie di tipo stazionario si possono fare due nette distinzioni: ELEMENTI FISSI e BATTERIE PORTATILI.
ELEMENTI FISSI
Come descritto nel D.M. 20/2011 “in tutti gli ambienti destinati a contenere stabilmente concentrazioni di accumulatori al Piombo acido deve essere tenuta a disposizione una quantità di sostanza assorbente e neutralizzante[…] sufficiente ad estinguere completamente tutto l’elettrolito contenuto in almeno due elementi componenti la batteria, per ciascuna batteria installata.”
BATTERIE PORTATILI
Nei locali dove avviene lo stoccaggio, ricarica, manutenzione e movimentazione di contenitori portatili di elementi al piombo acido deve essere presente e disponibile una quantità di sostanza assorbente e neutralizzante necessaria ad estinguere tutta la soluzione acida contenuta nella batteria portatile ogni trenta batterie presenti nell’impianto: tale quantitativo è relativo alla batteria con capacità maggiore.
Invece, per le batterie a trazione(accumulatori presenti su mezzi azionati da motori elettrici) viene fatta una distinzione a seconda del luogo in cui si trova: SITO DI RICARICA, AREE PRIVATE, AREE PUBBLICHE.
SITO DI RICARICA
Sono le aree destinate a ripristinare in modo ottimale le batterie scariche: sono presenti i raddrizzatori di corrente che a servono ad espletare funzioni di ricarica.
A seconda della grandezza dell’impianto, varia la quantità di sostanza estinguente necessaria alla neutralizzazione dell’elettrolito:
TIPOLOGIA IMPIANTO PERCENTUALE SOSTANZA ESTINGUENTE
PICCOLI IMPIANTI (5 batterie) 50% dell’elettrolito presente nella batteria con maggior contenuto acido
MEDI IMPIANTI (20 batterie) 100% dell’elettrolito presente nella batteria con maggior contenuto acido
GRANDI IMPIANTI (20 batterie) 200% dell’elettrolito presente nella batteria con maggior contenuto acido

Nel momento in cui si considera le aree destinate alla sostituzione delle batterie esauste, le quantità descritte sopra, sono da raddoppiare.
AREE PRIVATE
In questo caso non è prevista una soluzione diversa da quella descritta precedentemente in quanto, è ritenuta sufficiente la quantità di sostanza assorbente presente nelle postazioni di ricarica delle batterie. Quest’ultime, però, devono rimanere in zone di facile accesso e ritenute vicine alle aree di lavoro; in caso contrario devono essere previste delle decentralizzazioni di sostanza estinguente al fine di garantire un pronto intervento in caso di bisogno.
AREE PUBBLICHE
È considerata buona regola la dotazione di un certo quantitativo di sostanza estinguente a bordo dei veicoli per il trasporto pubblico e/o per altri servizi.
Esiste anche una distinzione fatta sulle batterie d’avviamento: si consideri che la quantità di sostanza estinguente che deve essere presente nei diversi siti, varia a seconda della quantità di elettrolita presente.
Ad esempio, per i depositi per la vendita all’ingrosso, si considerano 200 litri di elettrolita: in questo caso serviranno quantità necessarie al fine di garantire l’estinzione completa del volume di soluzione acida.

Sostanza estinguente per acido batteria carrelli elevatori

 

Per contatti CLICCA QUI

Se desiderate ulteriori informazioni in merito, siamo a disposizione per un incontro c/o i vs. uffici.

Tel. 0522854365 – 0525420200

Banner scelta carrello elevatore