MANUTENZIONE BATTERIE

 

Batteria di trazione costituita da diversi elementi per carrello elevatore elettrico
Batteria da trazione

La batteria è un elemento importantissimo per il carrello elevatore: dà l’energia per proseguire nell’attività lavorativa ed è un costo rilevante.
Essa rappresenta almeno il 30% del valore totale del vostro mezzo, può essere caricata fino a 5.000 volte e se ben mantenuta, può durare oltre 5 anni.
Non si dovrebbe mai arrivare al di sotto del 20% di ricarica; se questo accade di frequente, forma la solfatazione della batteria, ossia, piccoli cristalli si depositano sui diversi elementi, formando una patina che rallenta la fase di carica e scarica della batteria riducendone, di conseguenza, la sua potenza e il lavoro del carrello elevatore.
Se la batteria si scarica, bisogna effettuare un ciclo completo di ricarica di almeno 8 ore. Mai effettuare delle ricariche tampone di pochi minuti(es.: pausa pranzo) ma piuttosto lasciare raffreddare la batteria e far si che recuperi la propria energia.

 

ImmagineControllare regolarmente il livello dell’acqua nei singoli elementi: in caso di mancanza e/o dopo ogni ricarica, bisogna rabboccarla portando il liquido interno a superare gli elementi in piombo.
Molto importante è non caricare la batteria con elementi scoperti, in quanto diventano più fragili rischiando oltretutto di crepare. Non bisogna riempire oltre il dovuto, evitando la fuoriuscita del liquido e la successiva corrosione del cassone di trasporto.

 

Un sistema veloce e pratico è quello del rabbocco automatico. Quest’ultimo è formato da tubi in gomma che collegano i singoli tappi presenti sui diversi elementi: all’interno di ognuno di questi è presente un galleggiante che blocca il flusso a livello ottimale. Questo sistema può anche essere molto pericoloso:

tappo rabbocco automatico per batterie di trazione dei carrelli elevatori
Tappo rabbocco automatico

non bisogna mai lasciare che il rabbocco funzioni senza controllo in quanto, in caso di blocco del galleggiante, l’acqua continuerebbe a scorrere, uscendo dal elemento per finire ad accumularsi nel cassone. Una soluzione a questo problema è quello di provare a picchiettare su ogni singolo tappo affinché il galleggiante si sblocchi; in caso contrario bisognerebbe farlo sostituire. Controllare anche che il galleggiante bloccato impedisca il riempimento della batteria.

Con regolarità occorrerebbe effettuare un controllo accurato del grado di carica di ogni singolo elemento, utilizzando il Tester e il Densimetro per batteria. Nel caso di anomalie rivolgetevi al vostro manutentore di fiducia che saprà risolvere eventuali malfunzionamenti.
Pericolo esplosione durante la ricarica della batteria dei carrelli elevatoriLa batteria contiene acido solforico, un potente corrosivo che durante la carica sviluppa idrogeno, un gas altamente esplosivo; per questo motivo è buona norma utilizzare sempre guanti e occhiali nei controlli della batteria. Non usare sigarette, telefonini o apparecchi elettrici durante i controlli o nel momento in cui vi trovate al di sopra della batteria durante la fase di ricarica.
Altro elemento fondamentale della batteria è il caricabatteria: questo deve essere sempre “personalizzato” al singolo carrello e una sua eventuale anomalia ne comprometterebbe la durata della carica.
Se sono state rispettate tutte queste condizioni, la batteria potrebbe durare anche oltre la sua vita media, facendoti tante scocciature e fastidi.

SCARICA GRATIS LA DISPENSA SULLA MANUTENZIONE DELLA BATTERIA

Guida pratica alla manutenzione della batteria
Se ti è piaciuto l’articolo condividilo con gli amici su Facebook e/o Linkedin
Se desiderate ulteriori informazioni in merito, siamo a disposizione per un incontro c/o i Vs. uffici.  CLICCA QUI
Telefona al 0525 420200 per fissare un incontro